I Migliori AmbasciatoriNotizie

Un piede per fare luce

Lucerna in bronzo configurata a piede calzato di epoca romana da Aquileia: Sala romana del Museo d’Antichità Winckelmann di Trieste.

Un altro reperto del Museo triestino è esposto dalla mostra di Firenze: si tratta di una lucerna, o lampada a olio in bronzo, a forma di piede calzato, di probabile provenienza aquileiese della seconda metà del I secolo d.C.

Il piede serve a dare forma al serbatoio per l’olio, mentre davanti all’alluce emerge il grande beccuccio dove si inseriva lo stoppino. In corrispondenza della caviglia è il foro per l’alimentazione chiuso da un coperchietto a cerniera. Presso il tallone è l’ansa per il trasporto della lucerna dotata di proteggimano. Mentre nel punto di perfetto equilibrio rimane un anello per la catena di sospensione dall’alto.

Il piede sinistro calza un sandalo infradito, o solea: semplice calzatura usata dalle donne e dai ragazzi, e solo dal II secolo d.C. anche dall’uomo, come calzare da riposo.

I valenti artigiani romani amarono dare forme originali ai loro oggetti anche a quelli di uso quotidiano, come poteva essere una lampada: un analogo esemplare, simile in tutto, appartiene al Museo Nazionale di Napoli.