Archeologia di sera

ARCHEOLOGIA DI SERA 2015

Pubblicato il

Il Civico Museo di Storia ed Arte – Orto Lapidario organizza nei mercoledì di agosto 2015, con apertura serale dalle 20 alle 23, con ingresso da piazza della Cattedrale 1, quattro incontri dedicati all’archeologia.

Nel giardino davanti al museo verranno proiettati alcuni suggestivi documentari realizzati dal Centro Produzioni Televisive dell’Ufficio Stampa della Regione Friuli Venezia Giulia che illustrano molti aspetti dell’archeologia di Trieste, di Aquileia e del Timavo con ricostruzioni tridimensionali.

Di sera in sera, seguiranno alcuni approfondimenti sul tema “L’ARCHEOLOGIA IN GIALLO”, per indagare casi di … “cronaca nera” legata alla storia archeologica del nostro territorio.

Mercoledì 5 agosto 2015 ore 20.30

La città invisibile

Frammenti di Trieste romana

Ufficio Stampa – Produzioni Televisive della Regione Friuli Venezia Giulia

Mercoledì 5 agosto 2015 ore 21.30

Morire per 4 monete

Lettura dei passi salienti del processo per l’atroce assassinio di J.J. Winckelmann accaduto a Trieste l’8 giugno 1768

A cura di Marzia Vidulli Torlo

Mercoledì 12 agosto 2015 ore 20.30

La sfinge, il Principe e gli Dei

Arte delle gemme in Aquileia romana

Ufficio Stampa – Produzioni Televisive della Regione Friuli Venezia Giulia

Mercoledì 12 agosto 2015 ore 21.30

Dirotta su Trieste.

Traffici di reperti dall’Egitto alle collezioni europee

A cura di Susanna Moser

Mercoledì 19 agosto 2015 ore 20.30

Il gioco dell’amore. L’amore del gioco

Itinerari aquileiesi tra segni del passato e parole di oggi

Ufficio Stampa – Produzioni Televisive della Regione Friuli Venezia Giulia

Mercoledì 19 agosto 2015 ore 21.30

Cold case tra Aquileia, Vienna e Czernowitz

A cura di Annalisa Giovannini

Mercoledì 26 agosto 2015 ore 20.30

Lacus Timavi

Ufficio Stampa – Produzioni Televisive della Regione Friuli Venezia Giulia

Mercoledì 26 agosto 2015 ore 21.30

La strana storia del Giovane del Magdelensberg

A cura di Paolo Casari

Nella prima serata il documentario La città invisibile. Frammenti di Trieste romana ricerca le tracce ormai invisibili della romanità i cui resti sono ora “nascosti” sotto la città moderna. Tra notizie di scavi, vecchie fotografie e scavi recenti si forma il puzzle della Tergeste romana della fine del I secolo d.C. che la ricostruzione virtuale a 3D permette di immaginare come reale; “entrando” ad esempio nel teatro si sente l’eco di un passato ormai invisibile.
Realizzazione dell’Ufficio Stampa – Produzioni Televisive della Regione Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con i Civici Musei di Storia ed Arte e la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Friuli Venezia Giulia.

Il primo intervento tematico presenta poi, attraverso la lettura drammatizzata, il primo fatto di cronaca nera da cui si sviluppa a Trieste l’interesse per le antichità: l’atroce delitto di J.J. Winckelmann accaduto l’8 giugno 1768 in piazza Grande, nella Locanda Grande. Brani tratti dagli atti del processo permettono di rivivere in diretta la cronaca di un avvenimento che scosse la città ed ebbe risonanza in tutto il mondo culturale europeo.
A cura di Marzia Vidulli; Studio di registrazione Imagex, di Alessandro Croci; Coordinamento di Mattia Visintini; voci di Massimiliano Borghesi, Adriano Giraldi e Stefano Vattovani.