Notizie

Anche le statue parlano

Visite guidate teatralizzate per tutti al
Civico Museo d’Antichità “J.J. Winckelmann”
domenica 9 gennaio 2022 alle ore 15, 16 e 17
ingresso libero su prenotazione con green pass rafforzato prenotare alla mail: ac.culturarti@yahoo.com

Nel pomeriggio di domenica 9 gennaio 2022 le statue del museo d’Antichità Winckelmann di Trieste prenderanno corpo e voce grazie al progetto Anche le statue parlano, ideato dall’Associazione CulturArti di Udine e sostenuto dal Comune di Trieste: lo spettacolo in musica e parole nasce con l’intento di collegare passato e futuro, archeologia e tecnologia. Si tratterà di un vero e proprio viaggio nel tempo: un percorso tra le opere più importanti del museo, tra collezione egizia, romana, cipriota e Tarantina, che racconteranno i protagonisti dell’antichità attraverso la voce degli attori Alessandro Maione e Caterina Bernardi e del cantautore Edoardo De Angelis, autore dei testi. Nel corso del pomeriggio le suggestioni dei brani composti per l’occasione si intrecceranno con le spiegazioni del conservatore del museo Marzia Vidulli Torlo, in un dialogo tra i dati archeologici e le memorie dei personaggi storici, ma non solo.

Anche le statue parlano è un progetto innovativo, finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia, che intende valorizzare in chiave accessibile e inclusiva le collezioni archeologiche, per far conoscere e apprezzare il patrimonio di storie custodito dalle diverse realtà museali, italiane ed estere, coinvolte nell’iniziativa.

Nei prossimi mesi tutti i testi recitati verranno registrati e raccolti in un’app scaricabile gratuitamente: le statue e i personaggi rivivranno su un’unica piattaforma che creerà un’inedita rete virtuale tra figure storiche e musei, fornendo uno strumento aggiuntivo per l’esperienza di visita.

Per partecipare all’iniziativa a numero chiuso, con repliche alle 15, alle 16 e alle 17, è necessario prenotare alla mail: ac.culturarti@yahoo.com e presentare Green Pass rafforzato all’ingresso. La visita è gratuita come l’ingresso al museo.