Il Museo in Mostra

Cani in posa. tra Classicismo, Barocco e Novecento

Pubblicato il

La Venaria Reale, Torino

19 ottobre 2018 – 31 gennaio 2019

La mostra trova nella Reggia di Venaria Reale una sede naturale, quale dimora sabauda progettata come luogo di svago e di piacere legato all’arte venatoria, una delle attività umane di cui il cane è emblema principe per antonomasia.
Si tratta della prima grande mostra in Italia sul tema del cane nell’arte, esponendo sculture e dipinti eseguiti da alcuni fra i massimi artisti di tutti i tempi, dall’antichità ad oggi.

Accanto a sei opere pittoriche dal Museo Sartorio, il Civico Museo di Antichità J.J. Winckelmann, è presente con quattro reperti archeologici.

Dalla Puglia magnogreca: Un rhyton plastico a testa di cane, apulo tardo 330 a.C. ca
Skyphos (bicchiere biansato) in vernice nera con dipinto in bianco con cane tra rosette in un tralcio di vite, 330-320 a.C.
Da Aquileia romana: Un gocciolatoio conformato a canide, I sec. a.C.
Una gemma da anello in diaspro rosso inciso con levriero, fine del II secolo d.C.